Crea sito

Una petizione per l’acquisizione pubblica del Casale del Muro dei Francesi

 

Al termine delle note vicende che hanno portato alla messa all’asta della tenuta del Muro dei Francesi, di cui ci siamo occupati più volte in questo blog,  pochi mesi fa il suo cuore barocco è stato definitivamente aggiudicato ad un imprenditore privato, organizzatore di matrimoni, per 203.000 euro, una cifra irrisoria sia per il valore materiale dell’area ma soprattutto per quello culturale e storico.

Ora il 18 settembre scorso un altro privato si è aggiudicato all’asta il secondo lotto, un’altra ben più ampia area della Tenuta del Muro dei Francesi: più di 28.000 mq di uliveto, un casale di oltre 800 mq e la chiesuola secentesca che, benché in rovina, costituiscono un patrimonio edilizio notevole, per la cifra di 249.000 euro. Poco più di otto (8,00) euro al metro quadrato.

Su quest’area dal grande valore culturale è ancora possibile, per pochi giorni, esercitare il diritto di prelazione per acquisirla al patrimonio pubblico. È un’area strategica per Ciampino e il territorio, e la sua acquisizione consentirebbe finalmente di avviare con convinzione il processo per realizzare il Parco Pubblico dei Casali.

È per questi motivi che rivolgiamo a tutti gli enti pubblici l’appello per acquisire l’area messa all’asta, chiediamo di agire per il bene della comunità guardando al futuro della città e non solo ai suoi debiti attuali, contribuendo a dotare un territorio, con un indice di edificazione elevatissimo, del minimo verde pubblico inderogabile.
Leggi l’appello e firma la petizione su Change.org

Pubblicato in comunicati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.